Back to top
Image Alt

maschietto o femminuccia ???

Devo prendere un cucciolo:   è meglio un maschio o una femmina? questa è la domanda più frequente che mi  viene posta ………. DIPENDE !

Per quanto riguarda il carattere non ci sono molte differenze (nei cani da compagnia e in particolar modo nei Barboni), non è vero che la femmina sia in genere più affettuosa e più obbediente mentre il maschio è più indipendente e impegnativo da gestire.               Ogni soggetto è unico !!!

La vera differenza  sta nella loro fisiologia.
 La femmina  periodicamente va in calore (gli intervalli variano da 5 mesi a 1 anno)

  1.  in questo periodo vanno protette dai maschi
  2. molte femmine hanno delle perdite di sangue incontrollate, ci sono in commercio comunque pannoloni per cani e delle mutandine igieniche che evitano che sporchi in giro.
  3. molte sono nervose, inappetenti  e marcano il territorio Per il  Barbone  vivendo in casa questo può essere un fastidio.
  4. se si accoppia, rimane incinta c’è il problema di dover collocare una cucciolata indesiderata ………………….. ma se la cucciolata è desiderata o meno  la nascita è sempre un evento emozionante .
  5. nel periodo del calore  il cane non può fare niente :  esposizioni,  gare,  corse o qualsiasi attività si voglia fare col cane. Nel nostro caso potendolo prendere in braccio si possono portare fuori ma anche  la semplice passeggiata fisiologica, se vi è la possibilità di incontrare cani maschi diventa un po’ complicata.
  6. durante il calore, pre calore e pos calore  in alcune femmine si possono manifestare schiarimenti del tartufo, lacrimazione e pelo poco elastico.
  7. due mesi dopo il calore possono comparire atteggiamenti strani nella femmina dovuta a una “gravidanza isterica” spesso accompagnata da montata lattea e quindi occorre sottoporla a terapie per far regredire il latte
  8. la femmina quindi potrebbe darvi la gioia di una cucciolata in futuro ma … nessun allevatore potrà mai garantirti che la femmina sia predisposta a figliare e senza problemi.

 Il maschio non ha il calore e di conseguenza non ha tutti gli svantaggi sopraelencati. ma ………. essendo sempre disponibile all’accoppiamento, è come se fosse “perennemente” in calore. In particolare, i cani che hanno avuto modo di accoppiarsi una volta, saranno sempre propensi a “fughe d’amore”  non appena percepiscono l’emanazione di una femmina disponibile nel vicinato (vicinato per modo di dire: alcuni cani riescono a captare una femmina recettiva a diversi kilometri di distanza).
Questo li mette a rischio maggiormente di restare vittime di incidenti stradali, di smarrirsi, di essere impallinati dai proprietari di femmine poco comprensivi dei loro sentimenti d’amore, e mille altri pericoli.
Un maschio che ha provato a “montare” svilupperà maggiormente l’istinto di marcare il territorio, che è più marcato rispetto alla femmina  (la femmina marca il territorio solo nel periodo del calore).  Si può abituare a non sporcare in casa o in posti non desiderati  (come per la femmina) ma al giardinetto, al parco, per strada  ecc….. dove sentono altri odori ………. la loro educazione è un po’ più difficile.

Molti di questi problemi (sia dei maschi che delle femmine) possono essere ovviati sterilizzando l’animale.

La femmina sterilizzata non va più in calore. Le conseguenze sul carattere e sullo stato di salute sono tutte positive: previene l’aggressività e l’irritabilità a cui sono soggette alcune femmine nel periodo di calore, elimina le gravidanze isteriche e riduce l’incidenza dei tumori alla mammella.       E’ pur sempre un’operazione abbastanza invasiva.

La castrazione del maschio è molto più semplice e meno costosa. Anch’essa non dà che benefici sia dal punto di vista fisico che caratteriale : previene la prostata, riduce la tendenza a vagabondare, elimina il rischio che il cane venga ferito litigando con altri cani. Un maschio  sterilizzato non può partecipare ai concorsi di bellezza.

Se  pensare di far accoppiare il vostro  maschietto, ricordatevi che una volta provato, anche con la castrazione non si cancella la memoria  quindi … se vi siete pentiti, perché il ricciolino inizia a marcare, piangere per uscire ecc… ricordatevi che castrandolo non sempre il problema si risolve.      Vi consiglio di pensare bene  a tutti i pro e contro prima di farlo accoppiare !!!

Ultima considerazione: non ci sono differenze sostanziali  tra maschio e femmina in termini di bellezza ne di carattere, un cucciolo amato e ben educato di entrambi i sessi  ricambierà il tuo amore.

E’ come per i figli … quel che arriva ami

Nelle altre razze ……….Il maschio è solo più alto e più pesante, ma non vi è correlazione tra bellezza e imponenza. Nelle razze dove è soprattutto l’eleganza ad essere un pregio, la femmina risulta più bellina.

questa è la mia opinione dettata dalla mia esperienza personale …